Privacy Policy

Per molte donne il sesso in menopausa diventa problematico e/o doloroso. Le trasformazioni che il corpo della donna subisce possono causare calo del desiderio, secchezza vaginale e rapporti sessuali difficili e/o dolorosi. Ma anche durante questa fase della vita la sessualità può essere coinvolgente ed intrigate.  Ecco alcuni consigli da seguire per ritrovare il piacere e l’intesa con il partner.

sesso in menopausa

Perche’ il sesso in menopausa può diventare un problema?

Durante la menopausa – o meglio durante il climaterio – le ovaie via via cessano la loro attività e, di conseguenza, calano i livelli di estrogeni, progesterone e il testosterone. La diminuzione della produzione ormonale, insieme al fisiologico processo di invecchiamento, provoca dei cambiamenti al corpo della donna. Alcune modificazioni fisiche si ripercuotono quasi inevitabilmente sulla sessualità.

Le modificazioni principali sono a livello vaginale:

  • l’elasticità vaginale diminuisce;
  • la lubrificazione fisiologico durante l’eccitamento sessuale diminuisce;
  • la mucosa vaginale subisce lentamente un processo di atrofia e diventa più sottile.

Gli effetti di questi cambiamenti sul rapporto sessuale sono facilmente intuibili:

  • la penetrazione e il rapporto sessuale possono diventare difficili e dolorosi (dispareunia) e non solo per la donna ma anche per l’uomo;
  • il raggiungimento del piacere diventa difficile;
  • possono insorgere sintomi fastidiosi come bruciore, prurito e cistiti.

Questi fattori spesso portano la donna ad adottare atteggiamenti di evitamento del rapporto sessuale con il partner e il sesso in menopausa cala drasticamente.

Ma non è tutto!

Le modificazioni che il corpo della donna subisce durante la menopausa, molto spesso sono vissute in modo drammatico e possono comportare grossi cambiamenti nella percezione della propria identità e nel proprio ruolo all’interno della coppia. L’immagine di sé e della propria femminilità cambiano, la donna spesso prova vergogna, disagio, non si sente più desiderata e in grado di soddisfare il proprio partner.

Sesso in menopausa: consigli per ritrovare piacere e intesa

La fine del ciclo mestruale e la cessazione della possibilità di avere figli, non decretano la fine della femminilità e non impediscono alla donna di realizzarsi anche a livello sessuale.

Ritrovare il piacere e l’intesa con il partner e migliorare il sesso in menopausa, è possibile! Ecco alcuni consigli.

# RIVOLGERSI AL GINECOLOGO

I sintomi e idisturbi della menopausa possono e devono essere accettati cercando di adottare i provvedimenti opportuni. Prima di ogni altra cosa, è importante rivolgersi ad un ginecologo che potrà aiutare la donna a ridurre i disturbi con la giusta terapia naturale o, nei casi più particolari, ormonale.

# GUARDARE ALLA MENOPAUSA CON OCCHI DIVERSI

Per vivere meglio il sesso in menopausa (e non solo) ogni donna dovrebbe assumere un atteggiamento positivo e soprattutto sereno iniziando a considerare questa fase della vita come un passaggio fisiologico, naturale. La menopausa NON coincide coN la fine della femminilità e NON è una malattia. Tutti i cambiamenti che essa comporta, anche quelli che coinvolgono la sfera sessuale,  sono sì legati a fenomeni inevitabili come il calo ormonale ma certamente possono essere acuiti e peggiorare se si affrontano con ansia, preoccupazione, nervosismo e drammaticità.

Il desiderio sessuale, ad esempio, non è controllato esclusivamente da livelli ormonlai. Specialmente nelle donne, la spinta sessuale è strettamente legata a a fattori e condizioni psicologiche. Il calo del desiderio sessuale è spesso dovuto a stress, mancanza di autostima, disagi emotivi, percezione negativa del proprio corpo, relazioni interpersonali insoddisfacenti, conflitti con il partner. Tutte difficoltà che la menopausa può far emergere o acutizzare.

# SEGUIRE UNA DIETA SANA E FARE ATTIVITA’ FISICA

Fare attività fisica e adottare una alimentazione sana ed equilibrata in menopausa sono buone prassi non solo per il benessere generale dell’organismo e della persona ma anche per la sessualità. Mantenersi attive e in forma agevola l’umore, la percezione di sè e aiuta la donna a sentirsi attraente e desiderata.

# CREARE SITUAZIONI STIMOLANTI CON IL PARTNER

Come abbiamo già accennato prima, la sessualità femminile non è legata solo ad aspetti fisici ma anche psicologici e, aggiungiamo, situazionali. La giusta atmosfera, l’attenzione ai preliminari, i massaggi, la fantasia erotica, frasi romantiche …. possono stimolare e facilitare l’eccitazione e migliorare il sesso in menopausa.

# CONTINUARE AD AVERE RAPPORTI COSTANTI

La donna sessualmente attiva non solo ha un rapporto di coppia più sereno ma probabilmente riscontrerà meno problemi a livello vaginale. Perchè? La risposta è semplice:  la vagina è composta di muscoli che vengono esercitati ogni volta che si hanno rapporti sessuali; se questa stimolazione muscolare locale è scarsa o assente, la vagina tende a diventare più atrofica.

# UTILIZZARE GEL LUBRIFICANTI VAGINALI

La scarsa lubrificazione vaginale può essere contrastata applicando quotidianamente un gel lubrificante vaginale. In commercio ne esistono molti, profumati, colorati e accattivanti. Noi vi consigliamo di scegliere un gel vaginale senza coloranti nè profumazioni, a base acquosa, senza parabeni e altre sostanze chimiche e a ph fisiologico.

La novità assoluta è Kendra gel lubrificante che, oltre ad avere tutte le caratteristiche appena citate, contiene anche D-mannosio, sostanza naturale utilissima contro i batteri che possono aggredire la vagina e scatenare fastidiosi bruciori, pruriti o la cistite post-coitale.

LEGGI ANCHE ALTRI ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA:

NOTA BENE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.

 

Ti è piaciuto questo post? Condividilo!